The Descent: nelle viscere dei Monti Appalachi


the-descentUn sotterraneo ventre maligno attende che qualcuno lo profani in barba alle buone regole delle spedizioni, in questo caso speleologiche, ovvero mai avventurarsi spavaldi in luoghi sconosciuti e mai stuzzicare qualsiasi cosa che dorme.

Sei ragazze (una di loro deve elaborare un grave lutto e le amiche vogliono distrarla con una missione nelle gallerie, che ideona) partono all’esplorazione. Le lotte intestine, materiale di cui ben presto saranno permeati buio e fotogrammi, non aiuteranno a fronteggiare i nemici: gli abitanti dei cunicoli.

Creature fameliche che predispongono lettini d’ossa e acquitrini di sangue per le possibili prede e che scateneranno una girandola di aggressioni e tensioni che difficilmente vi si staccherà dalla retina.

Nessuna pietà per i traditori e nessuno sconto alla morale comune che vorrebbe la nobiltà d’animo come unica arma per cavarsela dal pericolo. Il sistema di salvataggio d’emergenza è l’ineffabile legge mors tua vita mea e la vendetta forse l’unica speranza di uscirne vive.

Dirige con piglio solido, mai baro e appagante l’inglese Neil Marshall supportato da un cast tutto al femminile che affronta spiritato e guerriero primi piani e colpi di scena.

L’ultimo regalo, è un finale avulso da ruffianeria e consolazione come ben s’addice alla natura di cui sono fatti gli incubi.

The DescentIMDbWikipedia

2 Comments

  1. Laura
    Luglio 9, 2018
    Avatar

    Sui Monti Appalachi consiglio un altro film, con Redford e Nolte, A Spasso nel Bosco.
    Se poi vi appassiona il percorso – non quello da incubo di The Descent – e volete farvi un’idea di cosa aspetta ai viaggiatori di quei luoghi – potete seguire The Walking Fed su Facebook.

    • Daniela Elle
      Gennaio 7, 2019
      Daniela Elle

      Ah mamma guarda un commento spam ammodo!

Information

This article was written on 03 Ott 2017, and is filled under Non è il mio genere.

Current post is tagged

, , ,